Tecniche di storytelling

Anno accademico

2020-2021

Contenuti

La prima parte del corso analizza e discute l’uso delle tecniche narrative in diversi ambiti della comunicazione della scienza, evidenziandone punti di forza e criticità, e usando come casi studio alcuni testi divulgativi già presentati nel corso di Editoria scientifica. Verranno inoltre introdotte alcune conoscenze di base della narratologia e diversi approfondimenti sulle radici cognitive della propensione umana al racconto.

La seconda parte del corso si concentrerà – combinando lezioni teoriche ed esercitazioni di gruppo – sull’uso delle narrazioni sia come elemento di riflessione del rapporto fra scienza e società (e della sua evoluzione), sia come strumenti comunicativi. In particolare, verranno analizzati diversi casi studio di articoli, mostre, fumetti e giochi che usano tali elementi.

In chiusura, il corso affronterà alcune sfide e possibili evoluzioni relative alle narrazioni scientifiche.

Programma

  • Perché lo storytelling
  • Le differenze fra saggistica e fiction
  • Le basi della narratologia
  • La scienza dello storytelling
  • Archetipi narrativi
  • Scienza e narrazioni speculative
  • Narrazioni e giochi come strumenti di comunicazione
  • Le sfide della narrazione scientifica

Obiettivi

  • Comprensione del ruolo dello storytelling nella comunicazione della scienza
  • Conoscenze di base di narratologia e delle radici cognitive della narrazione
  • Capacità di riconoscere archetipi e strutture narrative in diversi prodotti di comunicazione della scienza

Testi Consigliati

Joseph Campbell, L’eroe dai mille volti, Guanda, Parma 2000.

Chris Vogler, Il viaggio dell’eroe, Audino, Roma 2010.

Will Storr, La scienza dello storytelling, Codice Edizioni, Torino 2020.

Amitav Ghosh, La Grande Cecità, Neri Pozza, Vicenza 2017.