Corso

Comunicare la fisica e la matematica

Anno Accademico: 

  • 2013-2014

Anno: 

Primo Anno

Contenuti: 

Il corso si concentra su aspetti moderni della fisica teorica e sulle sue implicazioni sperimentali; della matematica e delle sue applicazioni.  Quattro+quattro argomenti offrono una panoramica dei recenti sviluppi nel campo della ricerca contemporanea. Le lezioni avranno al centro il dialogo tra gli studenti, i docenti e gli esperti chiamati a illustrare i vari temi, concentrandosi sugli elementi interessanti per i non addetti ai lavori. Obiettivo del corso non è insegnare fisica e matematica quanto mettere gli studenti nelle condizioni di elaborare domande significative da porre ai fisici in modo da capirne e raccontarne la ricerca. Sono previste esercitazioni prevalentemente incentrate sulla scrittura, da svolgere in parte in classe e in parte a casa. La loro analisi in classe è il cuore della parte applicata del corso e verte sul ruolo della scrittura nella comunicazione di fisica e matematica.

 

Programma del corso: 

Ciascuna delle otto lezioni si divide in due parti:

-il seminario di un ospite che dialogherà con gli studenti per mettere a fuoco i punti nodali della sua esposizione;

-l’attività di comunicazione sulla scrittura per la fisica e la matematica con la condivisione di indicazioni, esercitazioni in aula e l’analisi delle esercitazioni svolte.

I probabili temi degli otto seminari sono i seguenti.

Fisica         

1. La fisica della vita.

2. Il cosmo in laboratorio.

3. Le sorprese della luce.

4. La vita degli atomi ultrafreddi.

Matematica

1. Biostatistica clinica.

2. Materiali intelligenti.

3. Micro organismi, micro robot e nuoto.

4. Geomateriali e instabilità.

I focus delle otto attività sono:

-le ragioni della scrittura: informare, appassionare, convincere e ...;

-gli aspetti formali della scrittura: tempi, standard, regole, stile;

-il lettore: punti di vista, abitudini di lettura, attenzione;

-scrivere di fisica e di matematica: argomenti di contorno, colore e curiosità;

-fare domande, raccogliere risposte: autori, autorità, fonti e spirito critico;

-il target: stessi contenuti, testi diversi;

-racconto e infografica: due poli di un solo campo, dalla narrazione all’informazione visiva;

-immaginario, percezione pubblica e cultura popolare.

Obiettivi: 

Alla fine del corso lo studente avrà accresciuto le proprie capacità di:

-riconoscere temi e risultati significativi in fisica e matematica;

-orientarsi nelle comunità dei fisici e dei matematici;

-valutare i ricercatori e relazionarsi con essi secondo le necessità del proprio lavoro;

-scrivere contenuti fisici e matematici adottando registri diversi per pubblici diversi.

 

Docente: 

Andrea Gambassi

Ha dato disponibilità a tenere il corso "Comunicare la fisica e la matematica".

Ha conseguito il dottorato in fisica teorica alla Scuola Normale Superiore di Pisa nel 2003 per poi trasferirsi al Max-Planck-Institut für Metallforschung di Stoccarda (Germania), dove è stato prima borsista post-dottorale e poi ricercatore fino al 2009. Dal 2009 al 2013 ha usufruito del programma ministeriale "Rientro dei Cervelli" presso la SISSA, dove continua a svolgere attività didattica e di ricerca nel campo della fisica statistica dei sistemi classici e quantistici fuori dall’equilibrio.

Daniele Gouthier

Ha dato disponibilità a tenere il corso "Comunicare la fisica e la matematica".

È editore con Scienza Express. Scrive di matematica per libri di testo. Èformatore per docenti di matematica, per conto di Pearson Italia e da indipendente. Tiene laboratori, seminari e gare matematiche per studenti della scuola.

Luca Heltai

Terrà il corso "Comunicare la fisica e la matematica"

Nel 2002 si è laureato in Ingegneria Elettronica e nel 2007 ha ottenuto il PhD in Matematica e Calcolo Scientifico all'Università degli Studi di Pavia. Nel 2007 è stato postdoc alla Pennsylvania State University (US). Dal 2007 al 2012 ha lavorato come assegnista di ricerca alla Sissa di Trieste presso il settore di Analisi Funzionale. Da Maggio 2012 è Ricercatore presso la Sissa, nel laboratorio di Matematica Applicata SISSA MathLab.  Nel 2005 ottiene la MIT Fellowship per la ricerca in meccanica computazionale e nel 2006 una borsa di studio Fulbright della durata di 9 mesi per un progetto di ricerca presso il Courant Institute of Mathematical Sciences, New York (US).

Contattaci

Seguici anche su

Siamo sui social network. Seguici e partecipa.