La nascita della biomedicina

Giovedì 20 marzo 2014, 18.00; Caffè Tommaseo

Un caffè della scienza organizzato dal Laboratorio Interdisciplinare della SISSA di Trieste è l’occasione per presentare il libro “Claude Bernard e la nascita della Biomedicina” di Fiorenzo Conti, professore dell’Università Politecnica delle Marche. L’evento è pubblico e l’ingresso è libero.

Claude Bernard è stato descritto come uno dei più grandi uomini di scienza mai esistiti e, a duecento anni dalla sua nascita, il suo pensiero influenza ancora la cultura e la scienza occidentale. Bernard fu un grande innovatore, basti pensare che per esempio fu il primo a sottolineare l’importanza degli studi “in cieco”, una metodologia che oggi rappresenta la norma e fu fondamentale per liberare i dati sperimentali dai giudizi soggettivi che permeavano la scienza medica nell’800.

A questa figura straordinaria è dedicato il libro di Fiorenzo Conti, professore di Fisiologia Medica dell’Università Politecnica delle Marche, dal titolo “Claude Bernard e la nascita della Biomedicina” (Raffaello Cortina Editore 2013).

Conti presenterà il suo libro in un science café aperto al pubblico. A moderare l’evento organizzato dal Laboratorio Interdisciplinare della SISSA sarà Piero Paolo Battaglini, professore dell’Università di Trieste. L’evento sarà introdotto da Anna Menini, professoressa della SISSA, neurofisiologa e direttrice del Master in Comunicazione della Scienza della SISSA.