La struttura del Master

Il Master si articola in due anni di corso. Le lezioni sono concentrate al primo anno, mentre il secondo anno è dedicato agli stage, alla stesura della tesi e ad alcuni seminari tematici.

Le lezioni al primo anno si svolgono da novembre a giugno per circa 30 settimane e un totale di oltre 700 ore. I corsi sono organizzati in tre moduli, ciascuno con frequenza obbligatoria al 70%.

Primo modulo: Le Basi, 7 novembre – 21 dicembre 2016

  • Comunicazione del rischio
  • Discipline scientifiche
  • Elementi di giornalismo scientifico I
  • Introduzione alla comunicazione della scienza
  • Laboratorio di scrittura I
  • Laboratorio multimediale I
  • Metodi e tecniche di ricerca sociale applicata I
  • Pensiero critico e pubblicazioni scientifiche
  • Social media I.

Secondo modulo: Ruoli e pratiche, 9 gennaio – 30 marzo 2017

  • Comunicazione e teamworking
  • Discipline scientifiche
  • Elementi di giornalismo scientifico II
  • Giornalismo imprenditoriale
  • Laboratorio di scrittura II
  • Laboratorio multimediale II
  • Metodi e tecniche di ricerca sociale applicata II
  • Research in science communication
  • Science writing in English
  • Social media II
  • Studi sociali sulla scienza
  • Trasformare la scienza in racconto.

Terzo modulo: Specializzazioni, 3 aprile - 23 giugno 2017

  • Data-driven journalism
  • Discipline scientifiche
  • Documentari e lo storytelling multimediale nella comunicazione della scienza
  • Editoria scientifica
  • European projects and science communication
  • Eventi pubblici di comunicazione della scienza
  • Governance and evaluation of science communication
  • La comunicazione della scienza a scuola
  • La Corporate Communication
  • Musei della scienza
  • Scrivere di scienza per la tv.

Maggiori dettagli sui corsi dell'A.A. 2016-2017 sono disponibili qui.

 

Al primo anno sono previste delle prove di verifica valevoli per il passaggio al secondo anno.

Il percorso didattico coniuga i metodi didattici descritti con la possibilità di effettuare esperienze sul campo mediante periodi di stage presso un gran numero di enti, redazioni giornalistiche, case editrici, musei, uffici stampa, istituti di ricerca nazionali ed esteri.

Per il passaggio dal primo al secondo anno e per l’ammissione alla discussione di tesi è obbligatoria la presenza ad almeno il 70% delle lezioni.

Contattaci

Seguici anche su

Siamo sui social network. Seguici e partecipa.