Corso

Social media

Anno Accademico: 

  • 2016-2017

Anno: 

Primo Anno

Contenuti: 

Il profondo impatto di internet sulle forme di espressione, di accesso alla conoscenza e di organizzazione della società richiede di dominare logiche operative molto diverse rispetto a quelle che hanno animato la società delle mediazioni di massa. Per chi lavora con i contenuti, questo significa in primo luogo acquisire familiarità con i processi che permettono alle idee di propagarsi con rapidità e affrontare con successo i filtri sociali dei sistemi di pubblicazione e di relazione tipici del web contemporaneo.

Il corso esaminerà attraverso approfondimenti teorici ed esercitazioni pratiche il funzionamento dei network digitali, chiarirà la logica operativa dei principali strumenti a disposizione di chi desidera pubblicare informazioni in rete e infine approfondirà i meccanismi che governano in modo distribuito e spontaneo l'emersione del valore e il propagarsi dei contenuti di valore condiviso.

Ai partecipanti sarà richiesto di aprire e gestire per tutta la durata del corso un account Twitter e/o un profilo Facebook e di utilizzarliin modo professionale, in modo tale da garantire l’imprescindibile esperienza immersiva nei social media e mettere le basi per una presenza utile ai futuri sviluppi personali e professionali di ciascuno, grazie a cenni di personal branding.

Agli studenti del secondo anno verrà richiesto inoltre di gestire a turno (in gruppi) due account social relativi al Master.

Programma del corso: 

Ore di lezione: 20

INTRODUZIONE: COME E PERCHÉ

  • I social media oggi: dati e tendenze, fra penetrazione reale e visibilità mediatica
  • Elementi della nuova comunicazione online: trasparenza, interazione, apertura
  • Non è tecnologia, è un nuovo modo di parlare a un’audience

PRESENZA, TARGET, STRATEGIA

  • Online reputation: analisi di account, dalla foto profilo alla descrizione, alla short bio
  • Il target: individuare e contattare blogger, comunicatori, influencer della rete
  • I social come fonte: verifica e fact-checking

STRUMENTI E PIATTAFORME

  • Costruire la comunicazione partendo dagli strumenti: focus su Facebook, panoramica su Twitter, Instagram, Snapchat e LinkedIN. Cenni su Pinterest e messaggeria istantanea
  • Facebook: come funziona e come impostare una presenza aziendale efficace:
    • Profili, pagine, gruppi: differenze e opportunità
    • Il newsfeed: capire il filtro di Facebook e aumentare la visibilità dei post
    • Struttura e uso della pagine: impostazione, distribuzione dei ruoli, pianificazione e pubblicazione dei post
    • Il customer care su Facebook
    • Pubblicità e contenuti sponsorizzati
  • Non vanno usati sempre, non vanno usati tutti, bisogna scegliere quello giusto per noi: lo strumento non è la strategia

CONTENT IS KING

  • Content is King: la strategia deve essere supportata da un contenuto vario, interessante e che crei interesse ed engagement
  • Il contenuto come work in progress da modificare, arricchire e correggere, potenzialmente all’infinito
  • Content curation: selezionare e aggregare i contenuti di valore in rete nostri e altrui, costruire una storia

Esempi di utilizzi intelligenti dei social nella comunicazione scientifica
La parte teorica del programma si arricchirà di una parte pratica di gestione del proprio account Twitter (o pagina Facebook, a scelta) in modo professionale. Da gennaio, inoltre, gli studenti del primo anno collaboreranno nella gestione degli account social. La gestione degli account social fungerà da esercitazione e strumento di valutazione, insieme all’interesse e partecipazione in classe.

Obiettivi: 

  • assicurare adeguata comprensione del funzionamento e delle logiche operative di internet;
  • consolidare (o dove necessario, introdurre) la conoscenza dei principali strumenti offerti dal web contemporaneo;
  • migliorare la capacità di governare i processi che determinano l'identità, la reputazione e l’autorevolezza in rete;

  • guidare la presenza in rete individuale attraverso la creazione di blog e account sui principali social network in un’ottica di promozione professionale e posizionamento strategico.
Creare e seguire un piano editoriale svolgendo una narrazione di senso durante tutto l'anno.
  • promuovere l'interazione consapevole con i filtri sociali e i sistemi di promozione dei contenuti;
  •  
  • incentivare la capacità di produrre e manipolare le informazioni in rete in modalità liquida, scegliendo lo strumento giusto per ogni situazione;

Docente: 

Barbara Sgarzi

Terrà il corso "Social Media".

Barbara Sgarzi è membro dell’Online News Association. Oltre che in Sissa, insegna Social Media al Master in giornalismo W. Tobagi (Milano) e al Master in editoria digitale AIE-Mondadori (Milano). Precedentemente, ha gestito la startup di Yahoo! Italia; ha lavorato due anni a Londra all'headquarter europeo di Yahoo! È stata responsabile di Cosmopolitan.it, direttrice editoriale di Leonardo.it e ha curato il rilancio di Donnamoderna.com come responsabile dei contenuti. Ha creato e gestito in aula workshop su digital writing, giornalismo online e social media dedicati ai giornalisti per le redazioni di Condé Nast, Rcs Periodici, Corriere della Sera e Gazzetta dello sport. È stata agente in Italia per aNobii e ha progettato e lanciato Zazie, social network italiano dedicato ai lettori appassionati. Ha pubblicato Social Media Journalism: strategie e strumenti per creatori di contenuti news (Apogeo, 2016), Bimbo a bordo (Morellini Editore, 2008) e gli ebook Twitter, news e comunicazione (40Keys, 2012) e Social media ed editoria (2014); ha curato aNobii. Il Tarlo della lettura (Rizzoli, 2009) e Hai voluto la carrozzina? (Fabbri Editore, 2011).

Testi consigliati: 

Contattaci

Seguici anche su

Siamo sui social network. Seguici e partecipa.