Corso

Musei

Anno Accademico: 

  • 2015-2016

Anno: 

Secondo Anno

Contenuti: 

Un "museo" (e per "museo" si intendono science centre, musei della scienza e della tecnica, quelli naturalistici, i centri visita dei parchi; ma anche gli orti botanici, gli acquari, i planetari, ecc.) è una macchina comunicativa molto complessa. Il corso presenta il panorama internazionale di queste istituzioni, la loro storia e la loro filosofia, le loro pratiche e i diversi ruoli professionali delle persone che vi lavorano, con un occhio sempre attento alla ricerca e alle sperimentazioni più avanzate. Le esercitazioni daranno un assaggio delle diverse competenze che sono richieste nei musei, dalla creazione di mostre all'ufficio comunicazione. Una delle esercitazioni verterà su un progetto di mini-mostra (mini per la spesa, ma non per la capacità comunicativa) che sarà allestita a fine anno ma che, se ben riuscita, potrà avere una sua vita anche al di là dei limiti temporali del corso.

Programma del corso: 

Ore di lezione: 56

Lezione 1: Conoscere i musei: viaggio nei musei di oggi e di domani

Esercitazione: dal contenuto scientifico all'idea di comunicazione museografica.

Lezione 2: Conoscere i musei: storia dei musei

Esercitazione: dall'idea al concept, dal concept alla storyline

Lezione 3: Conoscere i visitatori: evaluation e visitors' studies

Esercitazione: dalla storyline al progetto

Lezione 4: Conoscere il mestiere: i testi nei musei

Esercitazione: scrittura di pannelli

Lezione 5: Conoscere il mestiere: hands-on ed educazione informale

Esercitazione: progettare un exhibit interattivo

Lezione 6: Conoscere il mestiere: il ruolo dell'animatore

Esercitazione: progettare un animazione

Lezione 7: Controversia, partecipazione, scienza nel suo farsi

Esercitazione: integrare il visitatore e/o lo scienziato nel progetto espositivo

 

Nei limiti del possibile, si cercherà di organizzare alcune di queste attività:

  • gita a Lubiana per visitare il science centre Hisa Eksperimentov
  • visita a un museo triestino (Immaginario Scientifico, Museo del Mare, Museo di Storia Naturale)
  • gita scolastica auto-organizzata a Londra o a Parigi

Obiettivi: 

Alla fine del corso, gli studenti:

- avranno acquisito una capacità di osservazione critica dei musei e delle mostre esistenti,

- avranno una conoscenza di base della storia dei musei e delle diverse tipologie di museo scientifico,

- avranno sviluppato capacità di progettazione in gruppo, nelle diverse tappe che vanno dalla formulazione di un'idea alla sua realizzazione pratica,

- avranno acquisito i principi base dell'educazione informale, dei visitor's studies e dell'hands-on,

- avranno acquisito le tecniche di base sulla scrittura di testi, il content development, l'evaluation,

- avranno annusato le nuove tendenze della museografia scientifica contemporanea.

Le competenze acquisite possono facilitare la carriera professionale all'interno dei musei scientifici e nelle collaborazioni alla realizzazione di mostre, ma possono risultare utili anche nell'organizzazione di eventi scientifici (in particolare festival della scienza) e nell'outreach di istituti di ricerca.

Docente: 

Paola Rodari

Terrà il corso "Musei".

Si è laureata in Comunicazioni di massa alla Facoltà di lettere e filosofia dell'Università di Bologna nel 1980. Da allora si è occupata principalmente dei metodi e degli strumenti della comunicazione scientifica. È tra i fondatori del Laboratorio dell'Immaginario Scientifico (primo allestimento 1986), di cui ha progettato l'esposizione e i laboratori didattici, e dove ha lavorato sia alla produzione di exhibit e di materiali multimediali sia all'organizzazione dei servizi per le scuole e dell'aggiornamento degli insegnanti. Dal 1999 al 2004 ha coordinato i lavori di Eureka-Laboratorio per la didattica delle scienze dell'Università di Trieste. Ha firmato il progetto definitivo per il Museo del Balì - Planetario e Museo interattivo della scienza (Saltara, Urbino; inaugurato nel maggio 2004), di cui è responsabile scientifica. Per conto della SISSA Medialab di Trieste ha coordinato il progetto di Infini-To - Planetario e Museo Interattivo dell'Astronomia di Torino (aperto a settembre 2007), ed è coinvolta nella progettazione di altre esposizioni scientifiche. È membro del gruppo di ricerca ICS (http://ics.sissa.it), per conto del quale è stata coordinatrice del progetto europeo di formazione degli animatori Dotik (http://www.dotik.eu). È nello Steering Committee del gruppo di interesse sulla animazione scientifica dell'ECSITE, associazione dei science centre europei (http://medialab.sissa.it/THE), e sta lavorando a due progetti europei (PILOTS e FUND) sulla formazione degli animatori scientifici e sull'utilizzo dei discussion games. Con Matteo Merzagora ha scritto La scienza in mostra. Musei, science centre, comunicazione, PBM, 2007.

Testi consigliati: 

- M. Merzagora e P. Rodari, La scienza in mostra, Bruno Mondadori, 2007.

Verrà fornita una bibliografia di base e documentazione specifica per ogni lezione.

Contattaci

Seguici anche su

Siamo sui social network. Seguici e partecipa.